1. I cucchiteddi sono pasticcini glassati a base di pasta di mandorla farcita con zuccata, la caratteristica confettura di zucchine verdi di origine araba diffusa e apprezzata in ogni angolo di Sicilia. Il nome di questi dolcetti si rifà alla loro caratteristica forma a cucchiaio. Orgoglio della pasticceria di Sciacca, i cucchiteddi vantano una lunghissima storia. Infatti, questi pasticcini furono inventati dalle suore di clausura della Badia Grande di Sciacca fondata nel 1371, che li vendevano a chi poteva permetterseli così da provvedere al proprio sostentamento e ai bisogni del monastero.

Cucchiteddi di Sciacca | Dolci Siciliani

Ingredienti

Per la pasta dei cucchiteddi:

  • 500 g di farina di mandorle
  • 400 g di zucchero a velo
  • 100 g di farina 00
  • 3-4 albumi d’uovo

Per la zuccata:

  • 1 kg di zucchine lunghe verdi, bianche o centenarie
  • 600 g di zucchero
  • Succo di 1/2 limone

Per la glassa:

  • 400 g di zucchero a velo
  • Una bustina di vanillina
  • Acqua q.b.

Informazioni sui cucchiteddi di Sciacca

  • Preparazione
    9 ore
  • Calorie per 100 g
    392
  • Grassi per 100 g
    14 g
  • Carboidrati per 100 g
    64 g
  • Proteine per 100 g
    6 g
  • Fibre per 100 g
    5 g

Preparazione dei cucchiteddi di Sciacca

Per la pasta dei cucchiteddi

Versare la farina setacciata, la farina di mandorle e lo zucchero in una ciotola. Quindi aggiungere i tre albumi d’uovo e impastare il tutto, aggiungendo eventualmente un quarto albume, fino a ottenere una pasta abbastanza morbida e omogenea. Formare una palla con la pasta, avvolgerla in una pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per una notte.

Per la zuccata

Pelare le zucchine e farle a pezzi dopo aver tolto i semi. Mettere il tutto in una pentola piena d’acqua e lessare finché i pezzi di zucchina non diventeranno teneri. Una volta cotti, mettere i pezzi di zucchina lessata a sgocciolare in uno scolapasta per qualche ora.

Trascorso questo tempo, cuocere la zucchina a fuoco basso insieme al succo di mezzo limone e a 600-700 g di zucchero per ogni chilo di zucchina lessata e sgocciolata, avendo cura di mescolare spesso. Una volta che il preparato tenderà a staccarsi dalle pareti della pentola, toglierlo dal fuoco e metterlo a raffreddare a temperatura ambiente.

Definizione dei cucchiteddi di Sciacca

Lavorare il composto su di una spianatoia e formare un filoncino.

Tagliare il filoncino in quattro parti e col mattarello ricavare delle strisce larghe 10 cm e spesse 5 mm da ogni porzione di pasta. Versare la conserva di zucchine a cucchiaiate distanziate l’una dall’altra lungo la parte centrale di ogni striscia di pasta e avvolgere ciascuna sfoglia di pasta su se stessa, facendo aderire bene la pasta tutt’intorno alla farcitura. Quindi separare i singoli tocchetti farciti con un coltello e appallottolarli in modo tale da ottenere dei panetti ben compatti lunghi 7-8 cm come in figura.

Trasferire i cucchiteddi di Sciacca in forno preriscaldato a 160 °C e cuocerli fino a doratura (20 minuti circa).

Una volta cotti, estrarre i dolcetti dal forno e lasciarli raffreddare a temperatura ambiente, quindi spennellare la parte superiore dei cucchiteddi di Sciacca con della glassa di zucchero molto densa, e servirli quando la glassa si sarà asciugata.

 

I cucchiteddi di Sciacca e le loro varianti

I cucchiteddi di Sciacca si possono preparare anche sostituendo la conserva di zucchine con della zucca candita tagliata finemente o frullata.

 

Leggi anche la ricetta delle Maria Stuarda e dei cuscinetti