1. Le sfince di San Giuseppe sono grossi bignè fritti e alveolati farciti con crema di ricotta, zuccata e gocce di cioccolato e decorati con granella di pistacchi, ciliegie e scorza d’arancia candita. Sono state inventate dalle suore del monastero delle Stimmate di San Francesco secoli fa come dolci poveri da consumare con del miele per la Festa di San Giuseppe del 19 marzo, ma successivamente i pasticceri locali ne hanno arricchito progressivamente le caratteristiche a tal punto da trasformare le sfince di San Giuseppe nelle soffici delizie dai colori allegri e invitanti che oggi troviamo disponibili tutto l’anno nelle pasticcerie palermitane e non solo.

Sfince di San Giuseppe | Dolci Siciliani

Ingredienti

Per la pasta delle sfince:

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di acqua
  • 5 uova
  • 50 g di strutto o burro
  • 5 g di sale
  • Un pizzico di bicarbonato
  • Strutto o olio per friggere

Per la crema:

  • 750 g di ricotta di pecora
  • 250 g di zucchero
  • 150 g di zuccata
  • 150 g di gocce di cioccolato fondente

Per guarnire:

  • Scorze d’arancia candite q.b.
  • Ciliegie candite q.b.
  • Granella di pistacchi q.b.

Informazioni sulle sfince di San Giuseppe

  • Preparazione
    90 minuti
  • Calorie per 100 g
    280
  • Grassi per 100 g
    13 g
  • Carboidrati per 100 g
    35 g
  • Proteine per 100 g
    8 g
  • Fibre per 100 g
    2 g

Preparazione delle sfince di San Giuseppe

Per la crema di ricotta

Mettere la ricotta di pecora a sgocciolare in un colino e riporla in frigorifero, quindi setacciarla, mescolarla per bene in una terrina insieme allo zucchero e aggiungere le gocce di cioccolato e la zuccata.

Per la pasta delle sfince

In un pentolino mettere l’acqua, lo strutto e il sale e portare ad ebollizione, quindi aggiungere la farina e mescolare continuamente fino a quando il composto non tenderà a staccarsi dalle pareti del tegame.

Quindi togliere il composto dalla fiamma, farlo raffreddare un po’ e proseguire a lavorarlo con un cucchiaio di legno o su di una spianatoia con il mattarello fintantoché non diventerà tiepido. Incorporare poi le uova, uno per volta fino a completo assorbimento, aggiungere il bicarbonato e lavorare la pasta per qualche altro minuto.

Quando il composto sarà diventato liscio e dalla consistenza cremosa e densa, cuocerne 3-4 cucchiaiate per volta in abbondante strutto caldo a 165 °C fino a quando le sfince non diventeranno gonfie e ben dorate (10-20 minuti) e metterle a raffreddare su carta assorbente in modo che perdano il grasso in eccesso.

Confezionamento delle sfince di San Giuseppe

Introdurre un po’ di crema di ricotta all’interno delle sfince e ricoprire con il resto la loro superficie superiore. Quindi guarnire ciascuna delle sfince di San Giuseppe con granella di pistacchi, una ciliegia candita e una scorzetta di arancia candita e servire subito.

 

Leggi anche la ricetta delle crespelle di riso catanesi e delle cassatelle