1. Il salame turco è la versione siciliana di quello che in Italia viene chiamato “salame di cioccolato”, un dolce di semplicissima realizzazione tipico delle festività natalizie e pasquali, ma ormai diffuso tutto l’anno per la gioia dei bambini. Il salame turco si differenzia dal salame di cioccolato per l’uso del cacao al posto del cioccolato e, nelle sue varianti isolane più ricche, anche per la presenza di ingredienti tipici del repertorio dolciario siciliano come le mandorle, i pistacchi e il Marsala. L’appellativo “turco” si rifà al colore scuro della pelle dei saraceni con cui la Sicilia ebbe lunghi rapporti conflittuali.

Salame turco | Dolci Siciliani

Ingredienti

  • 500 g di biscotti secchi
  • 100 g di zucchero
  • 60 g di cacao amaro
  • 50 g di burro
  • 1/2 bicchiere di latte
  • Un uovo

Informazioni sul salame turco

  • Calorie per 100 g
    384
  • Grassi per 100 g
    16 g
  • Carboidrati per 100 g
    56 g
  • Proteine per 100 g
    7 g
  • Fibre per 100 g
    4 g

Preparazione del salame turco

In una terrina amalgamare l’uovo con lo zucchero, quindi aggiungere il burro sciolto a fiamma bassa insieme al cacao amaro setacciato e continuare a mescolare. Successivamente versare un po’ di latte a filo fino a ottenere un composto omogeneo e abbastanza duro e consistente, quindi unire i biscotti secchi, sbriciolati in modo grossolano, e mescolare per un altro po’ di tempo.

Stendere il preparato su della carta stagnola e arrotolare con le mani per creare la forma di un salame, quindi chiudere le estremità della carta stagnola e riporre il salame turco in frigorifero per almeno quattro ore oppure nel congelatore per due ore prima di servirlo tagliato a fette.

 

Il salame turco e le sue varianti

Una variante un po’ più ricca del salame turco è quella che prevede anche l’aggiunta di mandorle e pistacchi sbriciolati e/o un po’ di liquore tipo rum o Marsala. Per dare un effetto visivo più realistico si può poi cospargere il rotolo con dello zucchero a velo prima di riporlo in frigorifero.