Nacatuli eoliani

Ingredienti

Per la pasta:

  • 1 kg di farina 00
  • 150 g di strutto
  • 150 g di zucchero
  • 2 tuorli
  • Un bicchiere di vino Malvasia

Per il ripieno:

  • 1 kg di mandorle spellate
  • 800 g di zucchero
  • 50 ml di liquore al mandarino
  • Scorza di un'arancia grattugiata
  • Un cucchiaino di cannella

Preparazione dei nacatuli eoliani

Per la pasta dei nacatuli

Su una spianatoia formare una fontana con la farina e versare nel centro di questa lo strutto, i due tuorli. Impastare aggiungendo in un secondo tempo la malvasia mischiata allo zucchero. Una volta che l’impasto sarà diventato liscio, consistente e omogeneo metterlo a riposare per un’ora.

Per il ripieno

In un mixer tritare finemente le mandorle e aggiungervi lo zucchero, la scorza d’arancia grattugiata, la cannella. Incorporare, infine, il liquore al mandarino e impastare bene il tutto fino a ottenere un composto abbastanza sodo.

Confezionamento dei nacatuli eoliani

Su una spianatoia stendere la pasta in una sfoglia molto sottile e ritagliare da questa una serie di dischetti. Porre al centro dei dischetti di sfoglia un po’ del ripieno e coprire con un altro pezzetto di sfoglia, sigillando bene e ritagliando con una rotella dentellata i bordi per poi pizzicare e intagliare la superficie dei nacatuli in modo da abbellirla con disegni di fantasia e varie forme in rilievo. Quindi trasferire i nacatuli in una teglia rivestita con carta forno e cuocere in forno a 180 °C finché la loro superficie non si sarà lievemente dorata (20 minuti circa).