1. Gli ‘mpanatigghi, anche italianizzati col termine “impanatiglie”, sono calzoni dolci a forma di mezzaluna tipici del territorio modicano. Furono ideati quasi certamente nel Cinquecento durante la dominazione spagnola in Sicilia. Nome e forma ricordano, infatti, le spagnole empanadillas, che sono fagotti a mezzaluna ripieni di carne.
    Per quanto possa sembrare assolutamente irreale perfino dopo svariati assaggi, anche gli ‘mpanatigghi, pur essendo dolci, contengono carne. Una volta era carne di selvaggina, oggi carne bovina rigorosamente magra per assicurarne la lunga conservazione. Questa loro qualità nonché la facilità di trasporto, la consistenza e l’alto potere nutritivo assicurato dall’ulteriore presenza di zucchero e frutta secca facevano degli ‘mpanatigghi dei perfetti dolci da portare in viaggio.

'mpanatigghi | Dolci Siciliani

Ingredienti

Per la pasta:

  • 400 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di strutto
  • 5 tuorli d’uovo
  • 60 ml di acqua
  • Un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 350 g di zucchero
  • 300 g di mandorle macinate
  • 300 g di carne di vitello magra
  • 100 g di cioccolato modicano
  • 100 g di noci macinate
  • 5 albumi d’uovo
  • Scorza di un limone grattugiata
  • Un cucchiaino di cannella
  • Una bustina di vanillina

Per guarnire:

  • Zucchero a velo

Informazioni sugli ‘mpanatigghi

  • Calorie per 100 g
    428
  • Grassi per 100 g
    23 g
  • Carboidrati per 100 g
    48 g
  • Proteine per 100 g
    12 g
  • Fbre per 100 g
    5 g

Preparazione degli ‘mpanatigghi

Per il ripieno

Macinare molto finemente la carne e scottarla in padella per qualche minuto. Quindi versare in padella tutti gli altri ingredienti esclusi gli albumi e cuocere a fiamma molto bassa fino a quando il cioccolato non si sarà completamente sciolto. Una volta che il preparato si sarà intiepidito, incorporarvi gli albumi montati a neve ed eventualmente un po’ di farina di semola per dare una consistenza morbida ma non umida. Quindi riporre in frigo per qualche ora.

Per la pasta degli ‘mpanatigghi

Impastare su di una spianatoia la farina, setacciata, con lo zucchero, il sale, lo strutto tagliato a pezzetti e i tuorli d’uovo, aggiungendo, appena l’impasto dovesse risultare troppo duro e secco, un po’ d’acqua fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Formare una palla con la pasta, avvolgerla in una pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per almeno 60 minuti.

Definizione degli ‘mpanatigghi

Stendere l’impasto degli ‘mpanatigghi fino a che abbia uno spessore di 2-3 mm circa e ritagliare tanti dischi del diametro di 10-12 cm. Porre un cucchiaio di farcitura al centro di ciascun disco e richiudere con l’altra metà di pasta in modo da formare una mezzaluna. Pressare con le dita o con una forchetta i bordi della pasta lungo la semicirconferenza e praticare una piccola incisione sulla sommità di ciascuno degli ‘mpanatigghi con delle forbici. Quindi mettere i dolci a cuocere in forno preriscaldato a 180 °C fino a discreta doratura (15-20 minuti). Una volta sfornati, cospargere gli ‘mpanatigghi con un po’ di zucchero a velo e servire a temperatura ambiente.