1. Le Maria Stuarda sono antiche crostatine palermitane ormai pressoché dimenticate farcite con zuccata, la caratteristica confettura di zucchine verdi di origine araba diffusa e apprezzata in ogni angolo di Sicilia. Era usanza tenerle in casa e offrirle agli ospiti insieme ad altri dolci a lunga conservazione.
    Non ci è dato sapere perché le Maria Stuarda abbiano preso il nome di una regina inglese che nulla ebbe a che fare con la Sicilia. Personalmente, ci piace fantasticare che abbiano preso questo nome perché la griglia di pasta frolla sulla zuccata ricordò alle suore che forse le inventarono proprio quelle sbarre di prigione dietro le quali Maria Stuart, regina cattolica, dovette trascorrere parte della sua vita tribolata.

Maria Stuarda | Dolci Siciliani

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 500 g di farina 00
  • 175 g di strutto
  • 175 g di zucchero
  • Un uovo
  • 50 g di latte
  • 1/2 bustina di vanillina
  • 5 g di ammoniaca per dolci
  • Un pizzico di sale

Per la zuccata:

  • 1 kg di zucchine lunghe verdi, bianche o centenarie
  • 600 g di zucchero
  • Succo di 1/2 limone

Per guarnire:

  • Zucchero a velo q.b.

Informazioni sulle Maria Stuarda

  • Preparazione
    12 ore
  • Calorie per 100 g
    344
  • Grassi per 100 g
    9 g
  • Carboidrati per 100 g
    64 g
  • Proteine per 100 g
    4 g
  • Fibre per 100 g
    3 g

Preparazione delle Maria Stuarda

Per la pasta delle Maria Stuarda

Impastare su di una spianatoia la farina, setacciata, con lo zucchero, il sale, l’ammoniaca, la mezza bustina di vanillina, lo strutto tagliato a pezzetti e l’uovo, aggiungendo, appena l’impasto dovesse risultare troppo duro e secco, un po’ di latte fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Formare una palla con la pasta, avvolgerla in una pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per almeno 60 minuti.

Per la zuccata

Pelare le zucchine e farle a pezzi dopo aver tolto i semi. Mettere il tutto in una pentola piena d’acqua e lessare finché i pezzi di zucchina non diventeranno teneri. Una volta cotti, mettere i pezzi di zucchina lessata a sgocciolare in uno scolapasta per qualche ora.

Trascorso questo tempo, cuocere la zucchina a fuoco basso insieme al succo di mezzo limone e a 600-700 g di zucchero per ogni chilo di zucchina lessata e sgocciolata, avendo cura di mescolare spesso. Una volta che il preparato tenderà a staccarsi dalle pareti della pentola, toglierlo dal fuoco e metterlo a raffreddare a temperatura ambiente.

Definizione delle Maria Stuarda

Stendere la pasta frolla su di una spianatoia e ricavarne delle forme tonde. Foderare con queste l’interno degli stampini imburrati e infarinati e versare su ciascuna sfoglia un cucchiaio abbondante di zuccata. Quindi formare la griglia tipica delle crostate con delle losanghe di pasta frolla.

Trasferire le Maria Stuarda in forno preriscaldato a 180 °C e cuocerle fino a doratura (30-45 minuti circa). Una volta cotte, lasciare raffreddare le Maria Stuarda a temperatura ambiente e, infine, cospargerle con zucchero a velo.

Ingredienti: