1. I cartocci, anche noti come macallè, sono morbide paste brioches fritte come le iris ma simili per forma ai cannoli e ai cialdoni. Richiestissimi tanto quanto queste altre prelibatezze della pasticceria siciliana, i cartocci sono anch’essi ripieni di crema di ricotta arricchita con gocce di cioccolato. Venduti da ogni bar, pasticceria e forno della Sicilia, vengono consumati principalmente a colazione.

Cartocci siciliani (macallè) | Dolci Siciliani

Ingredienti

Per la pasta:

  • 500 g di farina manitoba
  • 250 ml di latte
  • 50 g di strutto o margarina
  • 50 g di zucchero
  • 25 g di lievito di birra
  • Un uovo
  • Un pizzico di sale
  • Acqua q.b.
  • Olio di semi per friggere

Per la crema di ricotta:

  • 400 g di ricotta di pecora
  • 200 g di zucchero semolato
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • 1/2 bustina di vanillina

Per guarnire:

  • Zucchero semolato

Informazioni sui cartocci siciliani

  • Calorie per 100 g
    322
  • Grassi per 100 g
    14 g
  • Carboidrati per 100 g
    44 g
  • Proteine per 100 g
    7 g
  • Fibre per 100 g
    1 g

Preparazione dei cartocci siciliani (macallè)

Per la crema di ricotta

Mettere la ricotta di pecora a sgocciolare in un colino e riporla in frigorifero finché non avrà perso il siero, quindi setacciarla, mescolarla per bene in una terrina insieme allo zucchero e alla vanillina e aggiungere le gocce di cioccolato.

Per la pasta dei cartocci siciliani

Amalgamare in una terrina la farina setacciata, lo zucchero, il sale e lo strutto (a temperatura ambiente), quindi incorporare il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida e impastare versando il latte un poco per volta fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Quindi aggiungere un uovo sbattuto e continuare a lavorare con energia, versando eventualmente un filo d’acqua. Coprire l’impasto con un panno e lasciare lievitare per un paio d’ore.

Trascorso questo tempo, staccare dall’impasto dei tocchetti di pasta e lavorarli fino a formare dei bastoncini abbastanza lunghi da poterli arrotolare intorno a dei cilindretti di metallo imburrati.

Dopo un’ulteriore ora di lievitazione su di una spianatoia oliata, immergere i cartocci pochi per volta in abbondante olio caldo e friggerli fino a quando non si saranno dorati per bene. Quindi riporli su carta assorbente e lasciarli raffreddare prima di sfilare i cilindretti di metallo.

Definizione dei cartocci siciliani

Introdurre la crema di ricotta nei cartocci e passarli su dello zucchero semolato.

 

I cartocci siciliani e le loro varianti

I cartocci siciliani si presentano sotto diverse variazioni sia per quanto riguarda la preparazione dell’impasto sia per quanto riguarda la farcitura. Per l’impasto si può utilizzare la margarina o il burro al posto del più tradizionale strutto. La crema può anche essere preparata con la più delicata e dolce ricotta di mucca, con ricotta di mucca mista a crema di latte o con crema pasticcera o di cioccolato. Chi volesse dei cartocci siciliani meno calorici può optare per i cartocci al forno, per la cui cottura si segue lo stesso procedimento che viene utilizzato per le iris al forno.

 

Leggi anche la ricetta dell‘iris fritta e dei cialdoni siciliani