1. I supermercati di oggi sono invasi di caramelle di ogni gusto avvolte in cartine raffinate e dai colori sgargianti per catturare l’occhio e solleticare il palato, ma fino a non troppi decenni fa la visione di simili assortimenti di dolciumi ben ordinati sugli scaffali non era nemmeno immaginabile. Ed era in quel contesto di grande semplicità e povertà che trovavano una loro dimensione le caramelle alla carruba. Derivate dalla lavorazione dei frutti del carrubo, un albero sempreverde selvatico tipico dell’ambiente mediterraneo, le caramelle alla carruba erano cubetti dall’aspetto vetroso e dal retrogusto sicuramente inconfondibile e non per tutti i palati di oggi. Un prodotto di nicchia, dunque, che è ancora possibile trovare in alcune farmacie e drogherie ben fornite.

Caramelle alla carruba | Dolci Siciliani

Ingredienti

  • 500 g di carrube
  • 500 g di zucchero o miele
  • 1 l di acqua

Informazioni sulle caramelle alla carruba

  • Preparazione
    2 ore
  • Calorie per 100 g
    219
  • Grassi per 100 g
    0,3 g
  • Carboidrati per 100 g
    71 g
  • Proteine per 100 g
    2 g
  • Fibre per 100 g
    17 g

Preparazione delle caramelle alla carruba

Togliere i semi dalle carrube e macinarle. Versare la farina ottenuta in un tegame insieme a un litro di acqua e lasciare cuocere a fiamma bassa fino a quando la miscela non si sarà ridotta della metà formando uno sciroppo dolce e molto denso.

Pesare lo sciroppo di carrube e unirlo a un uguale peso di zucchero o miele e cuocere il tutto a fiamma bassa mescolando continuamente. Quando il composto si sarà fatto caramelloso, versarlo su di un piano di marmo unto d’olio e spianarlo fino a uno spessore di 7-10 mm. Una volta che il preparato si sarà intiepidito, tagliarlo in tanti piccoli cubetti e lasciare rafreddare e vetrificare ulteriormente le caramelle alla carruba prima di servirle.

Ingredienti: